IoT, in Europa previsti forti investimenti

Pubblicato il: 13/02/2017
Autore: Redazione ChannelCity

Secondo il Rapporto di ReportBuyer, nel quinquennio 2017-2021 il tasso di crescita medio annuo previsto è del 31,5% per complessivi 211,92 miliardi di dollari a fine 2021.

Secondo le analisi dell'ultimo Rapporto pubblicato da ReportBuyer, nel quinquennio 2017-2021 il mercato IoT relativo all'area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) potrebbe evidenziare un tasso di crescita medio annuo del 31,5%, passando dai 53,88 miliardi di dollari attuali a 211,92 miliardi a fine 2021.
iot.JPGL'aumento della spesa - affermano gli autori del Report - potrebbe essere trainato soprattutto da investimenti in progetti Smart City mentre i fattori abilitanti lo sviluppo del mercato vengono individuati nel crescente numero di utenti smartphone e dalla disponibilità di reti ad alta velocità.
I costi elevati di investimento, impliciti in progetti IoT, potrebbero però ostacolare e attenuare la crescita del mercato di riferimento. In definitiva, nel Rapporto si afferma che l'aumento del valore complessivo del mercato è essenzialmente legato alle performance economiche delle singole aree geografiche della Regione, in particolare dell'Europa. Per quest'ultima ci si attende che il ritmo di sviluppo di progetti IoT sia destinato ad essere fortemente differenziato da Paese a Paese. La Germania è indicata come il Paese locomotiva dell'IoT, mentre i Paesi del Sud Europa, pur dimostrando attenzione alla fattibilità di progetti innovativi, sono a marcia lenta.
Di fatto anche l'IoT evidenzia un'Europa a due velocità il che vuol dire che se la condizione economica-finanziaria dell'area euro più debole non migliorerà rapidamente, nel giro di cinque anni il gap tecnologico tra Good and Bad country potrebbe estendersi ulteriormente.

Cosa pensi di questa notizia?

Area Social